Avv. Gianluigi Marino - Il contenzioso legale con il paziente: questo sconosciuto. Pt.1

Come si suol dire: nessuno è perfetto. Non sono perfetti i professionisti, i medici, gli odontoiatri, nel nostro caso, i quali, talvolta possono sbagliare. Ma non sono perfetti neanche i clienti dei professionisti, i quali, anche se in perfetta buona fede, talvolta vanno dall'avvocato pensando a Perry Mason oppure vanno dal medico pensando a Dr. House. Può quindi capitare che il professionista, l'odontoiatra, abbia commesso degli errori nella propria terapia e quindi il paziente, giustamente, avanzi delle recriminazioni. Ma può anche capitare che l'odontoiatra, il medico, abbia posto in essere una terapia assolutamente idonea e il paziente, meno giustamente, avanzi comunque delle recriminazioni o delle richieste di risarcimento. In entrambi i casi può nascere un contenzioso legale. Come può essere questo contenzioso legale? Di che natura? Abbiamo tre tipologie. Un contenzioso che si svolge fuori dal tribunale, e quindi si chiama contenzioso stragiudiziale. Oppure abbiamo un contenzioso che può essere giudiziale, e quindi si svolge davanti a un tribunale. A sua volta il contenzioso giudiziale può svolgersi davanti a un tribunale civile e si chiamerà contenzioso civile, oppure si può svolgere davanti a un tribunale penale e si chiamerà contenzioso penale? Cosa si può fare per gestire al meglio questo contenzioso? Su questa materia sono stati versati fiumi di inchiostro, è una materia complicata. Rinviamo per tutti gli approfondimenti ai successivi video.